Rocco, Ruta e i tuberi

Ridurre il “Mister Big” nazionale (per me, anche regionale) a micro-icona ammiccante da bordo schermo, comprimerlo in 10-15?20?? secondi musicati da uno degli hit della disco anni 70, evitare rimandi troppo espliciti ma far leva sugli echi degli spot precedenti: chapeau agli autori del nuovo, ristretto, amidaceo spot tv!
E un buuuh! tardivo a quelli che invece, una decina di anni fa, invasero l’Italia con dei tremendi 6×3 in cui un’altra bionda, dentuta testimonial evocava le prerogative sexy dello stesso prodotto.

(Colonna sonora consigliata per la lettura di questo post: mancoaddirlo, questa.)

Annunci

2 Risposte to “Rocco, Ruta e i tuberi”

  1. Luigi Muzii Says:

    Come potersi meravigliare delle vanterie dell’iperitaliota, rialzato, rinfoltito e rinvigorito? Come dicevano i manifestoni con dentona, la patata è la patata. Meglio il Rocco nazionale, allora, più diretto, esplicito e, in fondo, (auto)ironico. Meglio anche delle pretese di riservato dominio su un nomignolo brevettato.

    P.S. Curioso che del Rocco nazionale si sappia ben altro e si ignorino, generalmente, i natali. Grazie.

  2. loscopriremosoloscrivendo Says:

    Prego, non c’è di che. L’ortonese Tano batte il milanese nano su tutti i fronti, non ultimo quello dell’autoironia :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: