Com’eravamo stupide noi, a vent’anni

Poesia di autrice sconosciuta, appena ricevuta da una preziosa amica “storica”: di quelle che vi conoscete a vent’anni e negli anni riuscite miracolosamente a non perdervi, malgré la vie…

Com’eravamo stupide noi, a vent’anni indossavamo pesanti camicioni di lino,

allungavamo setosi i capelli a coprire volti freschi e lucenti;

com’eravamo stupide noi a vent’anni, con i nostri pensieri silenziosi,

raccoglievamo conchiglie perdute in tasche bucate,

allungavamo il passo lontano da spiagge affollate;

com’eravamo stupide noi a vent’anni sul molo,

gloriose, solitarie,

e vecchie,

così… stupide, sfruttate dal vento.

Annunci

2 Risposte to “Com’eravamo stupide noi, a vent’anni”

  1. klara74 Says:

    Wow. Un abbraccio a te

  2. loscopriremosoloscrivendo Says:

    Ciao Clara! Ti abbraccio e ti penso forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: